Esperienze Grill Academy

Dicono di noi

I numeri della Grill Academy: 48 tonnellate di carne, 18 tonnellate di pesce, 50.000 polli, 72.000 cubetti accendifuoco, 2.000.000 di bricchetti bruciati. Per ulteriori informazioni e per trovare una Grill Academy locale, visitare webergrillacademy.com

I testimonial della scuola
di cucina al Barbecue

TORBEN KROGH JOHANSEN
Vive a: Copenhagen, Danimarca
Età: 45 anni

PERCHÉ SEI ANDATO ALLA GRILL ACADEMY?
“Prima non sapevo cucinare per nulla. Ma nel 2005, ho ricevuto un barbecue Weber come regalo di nozze e così ho cominciato a usarlo sempre più spesso e quindi è stato quasi naturale cercare di trovare più ispirazione. C'è qualcosa che mi affascina nel fuoco e poi il barbecue richiede meno pulizia dopo la cottura”.

COSA HAI IMPARATO, ALLORA?
“Tanto e ho trovato molta ispirazione. Alla Grill Academy, impari non solo a cucinare, ma anche perché i piatti sono cucinati in quel modo particolare e sapere queste cose aiuta tanto. Impari molto sul cibo e sulle tecniche di cucina. Come insaporire la carne, come affumicare e come usare diverse chips”.

QUALE TECNICA TI HA SORPRESO IN PARTICOLARE?
“Cucinare dolci e pane sul barbecue. Mi ha davvero colpito quando mi hanno mostrato come fare. Si ottengono fantastici risultati, su un barbecue a gas o a carbonella: mantengono il giusto grado di umidità per la lievitazione. Ora cuciniamo tantissimi dolci e pane. Prima di provarlo sul barbecue, non pensavo fosse possibile”.

LA TUA ULTIMA VISITA ALLA GRILL ACADEMY?
“L'ultima volta è stata in occasione del Gentlemen’s Evening quando abbiamo cucinato una bistecca Tomahawk, di 1,3 kg. Non ti capita spesso di poter cucinare una bistecca come questa. L’ho cucinata
con un mio amico - è stata una grande esperienza per noi. Prima di tutto, abbiamo imparato a grigliare una bistecca alla perfezione, abbiamo preparato tutti i contorni e mi sono trovato benissimo, in un'atmosfera incredibile”.

 

HERBERT BEYER
Vive a: Hochheim, Germania
Età: 60 anni

QUAL È LA TUA STORIA ALLA GRILL ACADEMY?
“Il mio vicino di casa aveva un barbecue a gas Weber e pensavo fosse straordinario. Così mi sono informato, ho trovato la Grill Academy e ho partecipato a un corso di base per vedere come funziona il barbecue. È stato fantastico, l'inizio di qualcosa di davvero speciale e ho fatto diversi corsi da allora”.

PERCHÉ PIÙ DI UNA VOLTA?
“Beh, ho preso confidenza per cucinare di più sul barbecue. Penso che tanta gente acquisti un barbecue per cucinare sempre le stesse cose. Ma dopo un corso, vuoi provare molte più cose perché hai imparato come funziona il barbecue”.

COSA TI HA SORPRESO DI PIÙ?
“Che perfino all’inizio sentivo che avrei potuto fare le cose che mi venivano mostrate. Prima dei corsi, per me cucinare sul barbecue significava acquistare salsicce e carne già preparata al supermercato. Ora compro meno cibo, ma di qualità migliore: ho imparato cosa acquistare dal macellaio e il modo migliore per cucinarlo”.

QUALE MOMENTO ALLA GRILL ACADEMY RICORDI CON PIÙ PIACERE?
“Dopo il primo corso, sono andato dritto a casa e ho detto a mia moglie: ‘Ok, il prossimo fine settimana ci facciamo una bella grigliata e cucino io’. E lei mi rispose: ‘Ok, fantastico!’ Ho cucinato il menu del corso ed era tutto buonissimo. Anche la crostata di albicocche. Dopo, mia moglie si è alzata, ha portato il mio grembiule in cucina e lo ha appeso davanti al suo grembiule... e mi ha detto: ‘Sei il maestro della griglia e da ora in poi potrai lavorare nella mia cucina!” È una bravissima cuoca e quindi non ho cucinato molto per lei in passato. Ora è diverso”.

 

SARAH HELLINGS
Vive a: Londra, Inghilterra
Età: 25 anni

COSA TI HA PORTATA ALLA GRILL ACADEMY?
“Ho accompagnato mio padre a un corso nel sud di Londra. Gli avevamo regalato un Weber Smokey Joe per Natale. Sapeva cucinare solo salsicce e hamburger e così ho pensato che sarebbe stato bello per lui imparare a cucinare altre cose. E poi ho deciso di accompagnarlo... per tenergli compagnia”.


E COME È STATO?
“Non mangio carne, ma abbiamo cucinato un delizioso risotto, dolci e una fantastica torta al cioccolato. Ti chiedono di cucinare contorni, pane, torte e l’approccio è sempre pratico, mai accademico. E quindi le persone si lanciano e il rapporto non è mai unilaterale: si lavora insieme, non ti viene detto cosa fare”.


E COSA NE HA PENSATO TUO PADRE?
“Gli è piaciuto imparare tutte le cose che si possono cucinare sul barbecue, insieme. Abbiamo cucinato perfino del pane, apprezzato da tutti. Anche le piccole cose, come cucinare i broccoli alla griglia, ci hanno fatto capire come sia possibile aggiungere sapore ai piatti con tecniche semplici”.


TI È STATO UTILE IL CORSO?
“È un po’ presto per dirlo, ma papà ha tirato fuori il suo barbecue diverse volte e ha cucinato per tutta la famiglia. È stato bello aver aiutato papà a prendere confidenza con il barbecue, facendogli capire che esistono tanti altri piatti diversi e interessanti. E la mamma non deve stare sempre in cucina! Anche se deve mettere a posto, dopo. Forse anche lei dovrebbe fare un corso, magari di economia domestica!”

Dealers

Cookies

Continuando la navigazione su questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, si accetta l'uso dei cookie per consentire di tracciare il percorso per migliorare la progettazione dei nostri siti web, prodotti e servizi.
Per saperne di più